Cura dei capi


Il bucato dei vestitini dei bambini a volte sembra metterci davanti ad un bivio:
Lavaggio forte superigienizzante o lavaggio delicato per non rovinare il vestitino che ci piace tanto?
In realta possiamo igienizzare i loro capi anche senza strapazzarli.
Ricordiamoci sempre che la pelle di un bambino è più delicata di quella dell'adulto e l'utilizzo di prodotti chimici può provocare fastidiose irritazioni o peggio ancora dermatiti o allergie.
Se non si è rotolato nel fango in una gita in fattoria possiamo igienizzare i suoi capi utilizzando semplicemente sapone di marsiglia (meglio ancora se ecologico) senza eccedere nel dosaggio e nelle temperature (max 40°).
Per maggiore tranquillità, magari, possiamo aggiungere uno o due cucchiai di bicarbonato nel lavaggio o tenere i capi in ammollo prima di lavarli.
Per quanto riguarda l'ammorbidente, se proprio non possiamo farne a meno, sostituiamolo con l'aceto o con l'acido citrico e vi ringrazierà anche l'ambiente!


Per far si che i vestiti dei tuoi piccoli si mantengano più a lungo possibile è importante conoscere i simboli basici di lavaggio:

  Temperatura massima per lavaggio a macchina. Dipende dal tessuto, questo numero può oscillare tra i 30 e 95 gradi. Nel caso specifico, la temperatura massima permessa è di 30°C.

Se appare una barra sotto il simbolo del recipiente significa che il lavaggio deve essere più delicato.
Se il simbolo della macchina è barrato, vuol dire che non si deve lavare con acqua.
Se appare la mano, si tratta di un capo delicato che non deve essere lavato con la macchina. Si raccomanda di dissolvere il detergente in acqua prima di introdurre il capo, non strofinarlo, ne' torcerlo.
Si può lavare a secco.
Non si consiglia di lavare a secco.
Si può utilizzare qualsiasi tipo di candeggina durante il processo di lavaggio.
Si può utilizzare candeggina senza cloro, speciale per conservare i colori.
Non utilizzare alcun tipo di candeggina.
Stirare a temperatura bassa: massimo 110° C e fare attenzione all'utilizzo di ferro a vapore perché può causare danni irreversibili al capo. Si raccomanda di utilizzare questa temperatura massima per tessuti come la seta naturale, il rayon, l'acetato o l'acrilico.
Stirare a temperatura: massimo 150° C. Questo simbolo si trova generalmente sugli articoli in lana e miscele di poliestere.
Stirare a temperatura alta: massimo 200° C. Lo permettono generalmente i capi di cotone, lino o viscosa.
Non utilizzare il ferro da stiro ne altri trattamenti al vapore.
Asciugare su un piano orizzontale senza tirare.
Si può appendere quando sono ancora bagnati, in modo che goccioli.
Stendere all'ombra, e che il capo non sia esposto in maniera diretta al sole.
Si può asciugare con l'asciugatrice. Temperatura massima: 50°C.
Non asciugare in asciugatrice.

Consiglio di non fare uso eccessivo di additivi in generale e ASSOLUTAMENTE NON USARLI su capi in lana.